L’ isolotto di Vetara

Nell’ Area Marina Protetta Punta Campanella zona A del parco marino, si erge tra le isole Li Galli e Isca questo isolotto denominato Vetara che appartiene geograficamente al comune di Massa Lubrense.

Questo grosso scoglio ha una forma allungata di circa 300 metri ed è largo circa 100 metri dove il punto più alto è circa 30 metri sul livello del mare. A seconda del versante che si sceglie per fare immersione si ha una differenza dove in alcuni tratti degrada ripidamente in altri tratti ci sono pendii a gradini dove si può raggiungere il fondale ad una profondità di circa 50 metri.

Il profilo d’immersione effettuato è stato quello di discendere sul lato dove la roccia degrada dolcemente, tenendo parete a sinistra dai 39 ai 28 metri si trovano le gorgonie gialle di varie dimensioni con tante Claveline azzurre appoggiate su di esse.

Svariate spugne del genere Agelas colonizzano tratti di roccia dove gli Apogon stazionano.

Risalendo ci sono svariati grottini, uno a circa 26 metri molto ampio e un’altro sul versante lato mare guardando verso Capri, si trova una grotta a 15 metri di profondità dove solitamente stazionano dei gamberi e ci sono varie spugne.

Talvolta le correnti del golfo di Salerno portano tanti branchi di pesci pelagici tra cui ricciole, tonni e in questo caso barracuda che passano ad una profondità di circa sei metri sul tratto roccioso dove è possibile notare un substrato di sargasso che è una specie protetta.